Giurdignano

Omicidio giovane nel Salento, due fermi

Due persone sono state fermate la scorsa notte perchè ritenute responsabili dell'omicidio di Francesco Fasano, il giovane di 22 anni ucciso per strada l'altra notte a Melissano con un colpo di arma da fuoco alla tempia e poi travolto da un 'auto. Sono Angelo Rizzo, di 23 anni, e Daniele Manni, di 34, che sono anche accusati di fare parte di un'associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti insieme con altre otto persone che sono state fermate nelle stesse ore. Per gli investigatori si tratta di un gruppo dedito allo spaccio di droga nel Sud del Salento su cui da tempo era stata avviata un'inchiesta che ha consentito di giungere rapidamente ad individuare i presunti responsabili dell'omicidio. I provvedimenti di fermo sono stati emessi su disposizione dei magistrati inquirenti Guglielmo Cataldi, procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Lecce e il sostituto Stefania Mininni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie